Attivazione oggetto sociale: modulo S5

Redazione - Altri moduli

Ai fini dell'attivazione dell'oggetto sociale le società iscritte al Registro delle Imprese sono tenute a presentare il modulo S5 di inizio attività alla CCIAA. Ecco istruzioni e casi specifici.

Attivazione oggetto sociale: modulo S5

Attivazione oggetto sociale: tutte le società tenute all’iscrizione al Registro delle Imprese sono obbligate alla presentazione del modello S5 in modalità telematica ai fini della denuncia alla Camera di Commercio dell’inizio attività.

Il modulo S5 ai fini dell’attivazione dell’oggetto sociale dovrà compilato ed inviato in modalità telematica dalle società dopo l’emissione della prima fattura. Si tratta di uno degli adempimenti obbligatori per le società, utile per comunicare ai terzi di aver avviato l’attività operativa.

Il modello S5 dovrà essere utilizzato ai fini della denuncia di inizio attività nella sede legale della società; nel caso di ubicazione in unità locali distaccate o di imprese estere bisognerà utilizzare, in allegato, il modello UL o R.

Si tratta di uno degli adempimenti necessari per la costituzione e l’attività di una società, successivo alla stipula dell’atto notarile e dell’apertura della Partita Iva e dell’iscrizione al Registro delle Imprese.

Ecco di seguito i moduli da scaricare e le istruzioni per l’attivazione dell’oggetto sociale.

Attivazione oggetto sociale: modulo S5

Il modulo S5 per l’attivazione dell’oggetto sociale non è disponibile in formato cartaceo e dovrà essere compilato esclusivamente in modalità telematica.

Le società obbligate all’iscrizione al Registro delle Imprese sono tenute a compilare il modulo S5 nel caso in cui l’attività dell’impresa sia svolta presso la sede legale; qualora l’esercizio dell’attività sia contestuale alla costituzione della società, il modello S5 dovrà essere allegato al modello S1.

Nel caso di attività esercitata in una sede diversa da quella legale comunicata con il modello S1 è obbligatorio presentare il modulo UL, Unità Locale. L’adempimento è obbligatorio nel caso di impianti operativi o amministrativi-gestionali con sede in luogo diverso rispetto alla sede legale della società e che concorrono all’esercizio stabile di una o più attività economiche dell’impresa.

PDF - 126.5 Kb
Modulo UL
Scarica il modulo UL nel caso di attivazione dell’oggetto sociale in sede distaccata

La comunicazione dovrà essere effettuata all’ufficio della Camera di Commercio competente per la provincia in cui ha sede l’unità locale.

Per le imprese inattive che iniziano a svolgere l’attività presso una nuova localizzazione, la denuncia dovrà essere effettuata con una delle seguenti modalità:

  • apertura nella stessa provincia della sede legale dell’impresa: il modulo S5 per indicazione dell’attività prevalente dell’impresa e data d’inizio attività e modulo UL con indicazione dell’ubicazione esatta dell’unità locale;
  • apertura in provincia diversa da quella della sede legale: modulo UL compilato ed inviato al Registro delle Imprese competente per territorio e modulo S5 inviato all’ufficio della provincia relativa alla sede legale dell’impresa.

Nel caso si tratti di prima apertura di unità locale di impresa estera, deve essere compilato anche il modulo R, di seguito allegato.

PDF - 379.6 Kb
Modulo R
Scarica il modulo R per le imprese estere che intendono effettuare denuncia di inizio attività al REA

Costi attivazione oggetto sociale

Per l’attivazione dell’oggetto sociale le società sono tenute a pagare i diritti di segreteria, che corrispondono ai seguenti costi:

  • Modello R su supporto cartaceo (per le Associazioni, Fondazioni, Comitati, altri Enti non societari, Unità Locali di imprese estere) Euro 23,00
  • Modelli UL e S5 per via telematica Euro 30,00
  • Su supporto informatico digitale Euro 50,00
  • Società semplice Euro 18,00.