Cos’è una holding?

Redazione - Diritto societario

Cos'è una holding? Vediamone significato e definizione, insieme alle caratteristiche principali nei confronti delle società controllate del gruppo.

Cos'è una holding?

Una holding è una società che controlla, per mezzo di partecipazione o quote, altre società. Il significato di questo termine può strutturarsi in una serie di tipologie differenti di concetti, come per esempio nel caso della holding pura o mista, che vedremo a breve.

Un elemento importante per la definizione di cos’è una holding è costituito dalle modalità di esercizio del controllo sulle società sottoposte. Ciò può avvenire per direttamente o indirettamente per mezzo di società partecipate intermedie.

Facciamo il punto sul significato di holding, fornendo una spiegazione del termine e l’elenco delle sue tipologie principali.

Cos’è una holding? Definizione e significato

Una holding è una società che possiede partecipazioni o quote di altre società controllate. Dalla definizione data emerge come una holding sia perciò una tipologia particolare di società che esercita un’attività direttiva nei confronti di altre imprese, delle quali detiene il controllo del capitale.

Il significato di cos’è una holding può quindi essere espresso considerandola come il vertice di un insieme (gruppo) di varie società controllate. Il controllo attuato da una holding può legittimarsi attraverso varie modalità.

La più comune è il possesso della maggioranza di azioni o quote delle società controllate. In altri casi è possibile che sia stato sottoscritto un apposito contratto che sancisca la subordinazione di una società alla holding di riferimento.

Uno dei vantaggi correlati al gruppo societario per la holding è quello di poter ridurre il rischio di impresa. Ogni società del gruppo è infatti giuridicamente un soggetto indipendente e risponde con il solo proprio capitale, non coinvolgendo direttamente quello in capo alla holding.

Al fine di chiarire meglio cos’è questa tipologia di società, un esempio di holding è rappresentato dalla Berkshire Hathaway. Questa controlla a vario titolo molte società di primo rilievo mondiale, come la Fruit of the Loom (vestiario), BNSF Railway (trasporti), Kraft Heinz (alimentazione). Ha inoltre una parte del capitale di Coca Cola, Apple e IBM.

Ricade all’interno della definizione di holding per esempio anche l’italiana Exor, con investimenti, tra l’altro, in FCA, Juventus e The Economist.

Cos’è una holding? Tipologie

La definizione di holding rende conto di una serie di tipologie possibili: vediamo quali sono e cos’è il loro tratto distintivo nei casi esaminati.

Una prima tipologia è quella indicata dall’espressione di holding pura. Detta anche holding finanziaria, è una società che non produce di per sé beni o servizi, ma ha come oggetto sociale quello di partecipare di altre società operative. La definizione di questa holding la vede impiegata unicamente in attività di coordinamento, direzione e finanziamento.

Al contrario della prima, una holding mista o operativa, oltre a svolgere funzioni di organizzazione nei confronti delle partecipate, esplica anche funzioni rilevanti per la stessa attività di impresa come per la produzione e scambio del prodotto.