Ufficiale: proroga spesometro 2017. Ecco il dpcm del MEF

Redazione - Comunicazioni IVA e spesometro

Proroga spesometro 2017 al 28 settembre 2017: il DPCM del MEF in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale rinvia la scadenza per l'invio telematico delle fatture emesse e ricevute nel primo semestre 2017.

Ufficiale: proroga spesometro 2017. Ecco il dpcm del MEF

Proroga spesometro primo semestre 2017, è ufficiale: scadenza rinviata dal 16 settembre al 28 settembre.

Dopo giorni di attesa è stato finalmente firmato e pubblicato il dpcm MEF che sposta la scadenza per l’invio delle fatture emesse e ricevute nel primo semestre 2017, precedentemente fissata al 18 settembre, mentre resta quella ordinaria la scadenza per l’invio delle Lipe trimestrali.

E alla proroga dello spesometro si aggiunge anche quella per l’invio delle fatture dei contribuenti che hanno aderito al regime opzionale della fatturazione elettronica tra privati, come comunicato dall’Agenzia delle Entrate con la nota del 7 settembre 2017.

La proroga dello spesometro 2017 e la nuova scadenza ufficiale al 28 settembre 2017 era particolarmente attesa da contribuenti e intermediari, a fronte non soltanto della complessità del nuovo adempimento introdotto con il DL 193/2016 ma soprattutto perché ancora oggi non è stato pubblicato il software di compilazione e controllo dell’Agenzia delle Entrate.

A richiederla, come già raccontato negli scorsi giorni, era stato il Presidente dei Commercialisti Massimo Miani e la conferma era arrivata dal viceministro dell’Economia Casero che a fine luglio si è assunto l’impegno della proroga anche per questo adempimento.

Il decreto MEF, firmato da Padoan e pubblicato sul sito ufficiale il 1° settembre concede circa venti giorni di tempo in più e dopo la proroga dello spesometro 2017 al 28 settembre 2017 non resta che attendere la pubblicazione del software gratuito per procedere con l’invio delle fatture del semestre.

Ma la proroga breve lascia tutti scontenti, tanto che già c’è chi parla di possibile quarta proroga (dello stesso adempimento...).

Ufficiale: proroga spesometro 2017 al 28 settembre 2017: ecco il decreto MEF

Il decreto MEF che proroga la scadenza dello spesometro 2017 al 31 ottobre 2017 è stato firmato da Padoan e pubblicato sul sito ufficiale il 1° settembre.

Ecco il testo completo del decreto ufficiale con la proroga dello spesometro 2017 primo semestre:

Viene posticipato dal 16 settembre al 28 settembre 2017 il termine per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre del 2017. La proroga, che viene incontro alle esigenze segnalate dai professionisti, è prevista da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

PDF - 67.8 Kb
Proroga ufficiale spesometro 2017: comunicato stampa Mef e dpcm in pubblicazione
La proroga dello spesometro primo semestre 2017 è ufficiale: clicca sull’icona per scaricare il comunicato stampa numero 141/2017 del Mef

Per ultime novità vedi l’approfondimento dedicato alle modalità di invio telematico.

Proroga ufficiale spesometro 2017 al 28 settembre 2017: ecco i perché

Ancora una volta il Fisco si fa trovare impreparato. Questo forse il principale motivo per cui è stata necessaria la proroga dello spesometro al 28 settembre 2017.

Occorre tuttavia sottolineare subito un aspetto importante: in realtà lo spesometro relativo al primo semestre è stato già oggetto di una doppia proroga ad inizio anno. La scadenza originaria era prevista, infatti, per lo scorso 25 luglio. Poi con il passaggio dello spesometro da trimestrale a semestrale la scadenza è stata oggetto di proroga al 31 agosto.

Ad oggi non è stato inoltre ancora messo a disposizione degli intermediari e dei contribuenti il software di compilazione e controllo gratuito dell’Agenzia delle Entrate: un ritardo tecnico al quale i commercialisti sono, a dire il vero, tristemente abituati. La stessa situazione si era infatti presentata con il primo dei quattro invii trimestrali delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva, le Lipe 2017, con non poca confusione e problemi per intermediari e contribuenti.

Per lo spesometro semestrale con prima scadenza al 18 settembre 2017 non si potrà più utilizzare il canale Entratel Desktop Telematico ma la piattaforma Fatture e Corrispettivi. Il rischio è che si verifichino gli stessi disservizi, malfunzionamenti e ritardi già avvenuti con la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva.

A fronte di nuovi adempimenti fiscali e di procedure tecniche che vanno dal lato opposto rispetto all’intento di semplificazione più volte propagandato dal Fisco italiano la proroga della scadenza spesometro primo semestre 2017 è un diritto di commercialisti e contribuenti e un dovere del MEF per dimostrare il proprio rispetto per una categoria vessata dalle discutibili modalità con le quali si cerca di combattere l’evasione fiscale in Italia.

La proroga dello spesometro 2017 è stata, per molti, un atto dovuto: il decreto MEF arriva ancora una volta a colmare le carenze dell’Amministrazione Finanziaria che, a quanto pare, è la prima ad essere impreparata alle numerose e continue novità fiscali introdotte dal Governo.

Spesometro semestrale e comunicazione delle liquidazioni Iva trimestrali 2017: il calendario delle scadenze

Si riporta di seguito un’utile tabella sinottica con tutte le scadenze fiscali 2017 delle nuove comunicazioni iva trimestrali (spesometro e liquidazioni):

Periodo di riferimento Versamento IVA Invio telematico dati IVA
Gennaio 16 febbraio 2017 12 giugno 2017 (liquidazioni) 18 settembre 2017 (spesometro)
Febbraio 16 marzo 2017 12 giugno 2017(liquidazioni) 18 settembre 2017 (spesometro)
Marzo 17 aprile 2017 12 giugno 2017 (liquidazioni) 18 settembre 2017 (spesometro)
I trimestre 16 maggio 2017 12 giugno 2017 (liquidazioni) 18 settembre 2017 (spesometro)
Aprile 16 maggio 2017 28 settembre 2017 (spesometro) 18 settembre 2017 (liquidazioni)
Maggio 16 giugno 2017 28 settembre 2017 (spesometro) 18 settembre 2017 (liquidazioni)
Giugno 17 luglio 2017 28 settembre 2017 (spesometro) 18 settembre 2017 (liquidazioni)
II trimestre 22 agosto 2017 28 settembre 2017 (spesometro) 18 settembre 2017 (liquidazioni)
Luglio 22 agosto 2017 28 febbraio 2018 (spesometro) 30 novembre 2017 (liquidazioni)
Agosto 18 settembre 2017 28 febbraio 2018 (spesometro) 30 novembre 2017 (liquidazioni)
Settembre 16 ottobre 2017 28 febbraio 2018 (spesometro) 30 novembre 2017 (liquidazioni)
III trimestre 16 novembre 2017 28 febbraio 2018 (spesometro) 30 novembre 2017 (liquidazioni)
Ottobre 16 novembre 2017 28 febbraio 2018 (spesometro e liquidazioni)
Novembre 18 dicembre 2017 28 febbraio 2018 (spesometro e liquidazioni)
Dicembre 16 gennaio 2018 28 febbraio 2018 (spesometro e liquidazioni)
IV trimestre 16 marzo 2018 28 febbraio 2018 (spesometro e liquidazioni)

A partire dal 2018 le scadenze saranno le seguenti sia per spesometro trimestrale che per comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva:

Trimestre Scadenza
31 maggio
16 settembre
30 novembre
28 febbraio anno successivo

Come si può ben notare e come più volte ribadito lo Spesometro 2017 intasa ulteriormente uo scadenzario fiscale già ingolfato da una molteplicità di scadenze, alle quali vanno ad aggiungersi i nuovi adempimenti introdotti da ultimo con il DL 50/2017.