School Bonus 2017: il Miur lancia “grazie scuola”

Veronica Santini - Scuola

Lo School Bonus del 2017 attira l'attenzione di molti. Ma cosa è lo School Bonus? In cosa consiste? Chi è coinvolto? Ecco tutte le ultime novità in materia di School Bonus.

School Bonus 2017: il Miur lancia “grazie scuola”

Tutte le ultime novità sullo School Bonus del 2017. Ecco le informazioni utili.

Via allo School Bonus nel 2017, il progetto introdotto dalla Legge 107/2015, stabilito 19 dicembre 2016 dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione numero 155/E e il codice tributo 6873, che coinvolge sia scuole (pubbliche e paritarie) sia privati.

Di seguito tutte le indicazioni utili.

School Bonus 2017: in cosa consiste

Lo School Bonus è una campagna istituzionale promossa dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che prevede notevoli incentivi per tutti i privati che decideranno di effettuare donazioni agli Istituti scolastici, sia pubblici sia privati.

L’agevolazione che spetta ai donatori privati consisterà in un credito d’imposta, ovvero un credito nei riguardi dello Stato che riduce i debiti o le imposte dovute (in alcuni casi viene anche restituito con la dichiarazione dei redditi).
Per i privati donatori, il credito d’imposta ha un valore di:

  • 65% negli anni 2016 e 2017;
  • 50% nel 2018.

Tuttavia, l’importo massimo per l’agevolazione fiscale è pari a 100.000 euro per ciascun periodo d’imposta.

School Bonus 2017: requisiti

Per rientrare nel progetto School Bonus è necessario rispondere ad alcuni requisiti. Questo significa che le donazioni effettuate da parte dei privati devono avere come causa:

  • Sostenere progetti per l’occupabilità degli studenti (come i progetti di alternanza scuola-lavoro);
  • Realizzazione di strutture finalizzate a Istituti scolastici;
  • Manutenzione di strutture finalizzate a Istituti scolastici.

Inoltre, al progetto School Bonus possono aderire:

  • enti non commerciali;
  • persone fisiche;
  • soggetti titolari d’impresa.

School Bonus 2017: dati tecnici

Per aderire al progetto School Bonus, gli importi versati da parte dei privati per gli Istituti scolastici pubblici o privati devono essere indirizzati al seguente IBAN

IT40H0100003245348013362600

Nella causale si devono indicare i seguenti dati:

  • il codice fiscale del soggetto che effettua la donazione;
  • il codice fiscale degli Istituti scolastici che ricevono la donazione;
  • il codice della causa per la quale viene effettuata la donazione;
    • Codice 1: Realizzazione di strutture finalizzate a Istituti scolastici;
    • Codice 2: Manutenzione di strutture finalizzate a Istituti scolastici;
    • Codice 3: Sostenere progetti per l’occupabilità degli studenti.

School Bonus 2017: curiosità

Per agevolare la diffusione e sensibilizzare tutti i privati ad aderire al progetto School Bonus, il MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha pensato bene di ricorrere all’uso dei sociali.

#GrazieScuola costituisce l’hashtag con il quale si tenterà di dar voce a questa iniziativa.