Lavoro, infortuni e morti bianche in aumento. Novità dati Inail 2017

Alessio Mauro - Lavoro

Lavoro, le notizie Inail consentono una stima degli infortuni sul lavoro per i primi 7 mesi del 2017: denunce e morti bianche in aumento.

Lavoro, infortuni e morti bianche in aumento. Novità dati Inail 2017

Aumentano i casi di infortunio sul lavoro, anche quelli con esiti gravi. È quanto emerge dai dati provvisori Inail 2017 per i mesi dell’anno in corso fino a luglio.

Le notizie sono cattive sia per quanto riguarda infortuni sul lavoro, che per le morti bianche: con un aumento, rispettivamente, dell’1,3% e del +5,2%. Le ultime notizie dall’Inail mostrano differenze territoriali e in relazione al settore. Vediamo nel dettaglio le statistiche 2017, che lasciano trasparire lo stato delle condizioni di lavoro in Italia.

Lavoro: infortuni e morti bianche in aumento nel 2017

Si conferma il triste trend degli ultimi anni riguardo gli infortuni sul lavoro e le cosiddette morti bianche. I dati Inail per i primi 7 mesi del 2017 indicano infatti un incremento preoccupante dei casi segnalati.

Le denunce di infortunio Inail per il primi sette mesi dell’anno sono 380.236, con un aumento del 1,3% rispetto allo stesso periodo del 2016. Sono 4.750 gli infortuni su lavoro in più rispetto all’anno scorso.

Dall’Inail con le ultime notizie sul lavoro in Italia si si segnala come l’aumento abbia interessato in proporzione maggiormente le donne lavoratrici, con un +1,4% (1.900 casi in più): due decimi sopra i propri colleghi uomini (+2.832).

Le differenze nel mondo del lavoro si confermano influenzate anche da dinamiche regionali e territoriali. Le statistiche Inail sugli infortuni e decessi per le stime sui primi 7 mesi del 2017 sono i seguenti:

AreaInfortuniCasi mortali
Sud -985 -2
Centro +245 -12
Nord +5.800 +30
Isole -337 +13

Determinante, soprattutto per il mese di gennaio, il dato sui decessi in Abruzzo a seguito delle tragedie di Rigopiano e Campo Felice.

Lavoro, Inail: industria, servizi e Stato i comparti più a rischio

Se si passa all’analisi per settori, le differenze segnalate dalle novità lavoro Inail mostrano differenze sostanziali nei comparti sia per infortuni che per decessi.

L’incremento sulle denunce di infortuni Inail è particolarmente importante per il Conto Stato, per i quali si è registrato un +3,6%. Ad esaurire i settori con in aumento, secondo le notizie Inail segnalano un +2,1% per gli assicurati per Industria e servizi.

Ed è proprio questo il settore nel quale gli incidenti sul lavoro stanno aumentando anche i casi più gravi. L’Industria e i servizi è l’unica ad aver registrato un aumento delle morti bianche. Il lavoro è costato la vita a 497 persone: 47 in più rispetto al 2016 per un balzo in avanti di 10,4 punti percentuali.

I recenti dati Inail su infortuni e morti bianche tratteggiano un quadro segnato da un deteriorarsi delle condizioni di sicurezza sul lavoro, soprattutto per i settori nei quali vengono a verificarsi casi gravi.

L’aumento segnalato dalle ultime notizie non è però generalizzato. Le novità per lavoro dall’Inail mostrano una diminuzione per gli assicurati dell’Agricoltura con-5,0% di infortuni e -5,0% di decessi (76 casi nel 2017). I casi di morti sul lavoro sono in diminuzione in particolare per il Conto Stato, passato da 32 a 18 nel 2017 per una contrazione del 43,8%.