Enasarco: istruzioni, minimali e massimali

Daniele Di Giovenale - Ordini e casse professionali

Enasarco: quali sono le istruzioni per i contributi 2017? Ecco un riepilogo su minimali, massimali e scadenze per agenti e rappresentanti di commercio.

Enasarco: istruzioni, minimali e massimali

La Fondazione Enasarco è la cassa di previdenza per agenti e rappresentanti di commercio. Tra le istruzioni da considerare per il calcolo dei contributi si segnalano le aliquote 2017 e i limiti fissati dai massimali e minimali attualmente in vigore.

Ricordiamo che i valori per i massimali e minimali Enasarco vengono progressivamente aggiornati sulla base dell’indice generale Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI).

Ecco le istruzioni per contributi Enasarco su minimali, massimali e scadenze per agenti e rappresentanti di commercio.

Enasarco: minimali e massimali

Riportiamo di seguito la tabella con i minimali e massimali 2017 per il calcolo dei contributi da versare nell’anno corrente:

MonomandatarioPlurimandatario
Massimale 37.500 euro 25.000 euro
Contributo massimo per mandato 5.831,25 euro 3.887,50 euro
Minimale 836,00 euro 418,00 euro

I contributi previdenziali Enasarco prevedono due limiti in relazione ai pagamenti da effettuare alla Fondazione. La quota minima di contributi a favore della cassa è detta minimale; la provvigione massima su cui calcolare i versamenti è chiamato massimale.

L’importo dei contributi deve essere calcolato applicando alle provvigioni le aliquote 2017. Ecco i valori per l’anno in corso e per i prossimi:

AnnoAliquota Enasarco
2017 15,55%
2018 16,00%
2019 16,50%
2020 17,00%

Approfondiamo il tema fornendo per l’Enasarco istruzioni su come effettuare questi adempimenti a favore della cassa per agenti e rappresentanti di commercio.

Enasarco: istruzioni calcolo massimali 2017

I contributi Enasarco possono essere versati fino al limite massimo indicato dalla quota di massimale 2017. Le istruzioni circa le provvigioni che superano il detto massimale impongono in ogni caso la comunicazione dell’importo maturato, ma per le somme eccedenti non deve essere versato alcun contributo.

Cerchiamo di chiarire le istruzioni Enasarco sui massimali con un esempio. Se dalla somma delle provvigioni del 1° e 2° trimestre si è già superata la soglia di provvigione massima annuale (37.500 euro per monomandatari, 25.000 euro per plurimandatari), per le parti restanti dell’anno non è più dovuto alcun versamento.

Inoltre, per il trimestre in cui si supera la quota massima, l’importo della provvigione soggetto ad aliquota 2017 è unicamente quello che rimane per raggiungere il massimale 2017.

Così, se un plurimandatario nel 2° trimestre ha raggiunto una provvigione complessiva di 27.000 euro, sui 2.000 euro di somma eccedente non è dovuto alcun versamento.

Enasarco: come funzionano i minimali 2017

Un discorso differente invece va fatto per le istruzioni sui minimali. Il versamento dei contributi all’Enasarco sono richiesti dal momento in cui viene corrisposta una provvigione e l’effetto si ripercuote anche sui trimestri antecedenti con effetto retroattivo. Vediamo nel dettaglio la procedura.

Se nel 2° trimestre si matura la prima provvigione senza superare il minimale trimestrale, la somma dovuta sarà comprensiva anche del 1° trimestre arretrato. Così, nel caso di monomandatari, il minimale 2017 per trimestre viene ad essere di 209 euro.

Nel caso in esame il contributo Enasarco dovuto al 2° trimestre sarà di 418 euro. Per i trimestri successivi le istruzioni per agenti e rappresentanti di commercio impongono il pagamento del minimale anche se non si sono maturate provvigioni, o se sono rimaste sotto la soglia minima.

Enasarco: scadenze e istruzioni

Ecco un prospetto riepilogativo per le scadenze Enasarco 2017 con i termini per il versamento dei contributi:

1° trimestre 20 maggio
2° trimestre 20 agosto
3° trimestre 20 novembre
4° trimestre 20 febbraio 2018

Per poter determinare l’importo Enasarco da versare si rimanda alla sito della Fondazione, nel quale è possibile effettuare un calcolo contributi.